La giuria

La giuria del festival tutto Mogol – Battisti

 

La Giuria è composta da Mogol Presidente, Claudio Gubitosi, Giuseppe Gioni Barbera,Enrico Bianchini,Luigi Snichelotto,Lello Cozzolino, Walter Melchionda

 

Mogol

Maestro e Poeta- Autore delle più belle canzoni del mondo.

Mogol

Giuseppe Barbera ( in arte Gioni Barbera)

Giuseppe_Barbera

 

Giuseppe Gioni Barbera (pianista, arrangiatore,compositore e cantante ) insegna al CET ( Centro Europeo Toscolano) di Mogol dal 1996 ed è coordinatore musicale dei corsi dal 2000. 
Dopo il diploma al Conservatorio “A. Corelli” di Messina con 10 e lode più la menzione d’onore, frequenta prima il corso di perfezionamento per compositori al CET ed in seguito quello per arrangiatori. 
Collabora con numerosi artisti come Mango, Ron, Riccardo Fogli, Gianni Bella, Adriano Celentano, Mario Lavezzi, Roberto Ferri… Con Mogol allestisce vari spettacoli, come I capolavori di Mogol e Mogol racconta Mogol, che lo vedono esibirsi nelle maggiori città italiane. 
Nel 2000, davanti a Papa Giovanni Paolo II esegue l’ Inno del Giubileo dei Giovani da lui stesso arrangiato. 
Pubblica il cd LMC – Libera Musica da Concerto con il gruppo LMC, con il quale si esibisce in numerosi teatri italiani, a Tirana, in televisione (negli show di Costanzo e Pippo Baudo) e nello speciale su Battisti realizzato da Vincenzo Mollica e Mogol. 
Non mancano le presenze al Festival di Sanremo; nel 1996, scrive per Ornella Vanoni la musica del brano Bello Amore, nel 2004, cura l’arrangiamento della canzone Quando l’aria mi sfiora di Massimo Modugno ed il suo duetto con i Gipsy Kings ed infine, nel 2012, accompagna al piano, insieme a Mauro Pagani al violino, il duetto di Arisa con Mauro Ermanno Giovanardi sulle note di La notte. 
Dal 2009, inizia il sodalizio artistico con Arisa come pianista ed arrangiatore, al suo fianco durante i concerti e nelle registrazioni in studio, come direttore artistico, per l’album Amami Tour, come compositore, sua la musica di Senza Ali e de Il tempo che verrà (diventata colonna sonora di Tutta colpa della musica di Ricky Tognazzi), e come produttore artistico per i brani Meraviglioso amore mio (per il quale cura anche l’arrangiamento) e Quante parole che non dici (secondo singolo estratto dall’album Se vedo te)
. 
Per il cinema, scrive ed interpreta le musiche del documentario This is my sister prodotto da AMREF e del film Storie – Sicilian comedy, presentato al Taormina Film Festival. 
Non mancano poi le presenze sul piccolo schermo; nel 2001, come direttore artistico del musical Emozioni con la regia di Sergio Japino e nel 2010, come ospite fisso nel programma di Victoria Cabello, Victor Victoria – Niente è come sembra, in qualità di arrangiatore e pianista “appeso” per Arisa. Ed è al fianco di quest’ultima che partecipa a X Factor 5 e 6 nel ruolo di vocal coach.
Nel 2014 arrangia i brani del cd Le canzoni di Mogol Battisti in versione rock New Era,mentre nel 2015 è impegnato nel tour La grande musica con Andrea Mingardi e Mogol.
Nel 2016 partecipa come Direttore di orchestra per Arisa al Festival di San Remo con la canzone in gara Guardando il Cielo arrangiando le canzoni dell’omonimo album uscito subito dopo il Festival.

 

Claudio Gubitosi – Direttore Giffoni Film Festival

4090122428_24bc7ea842_1425031781Claudio Gubitosi nasce nel 1953. È solo un filmaker di diciotto anni quando, nel 1971, fonda il Giffoni Film Festival a Giffoni Valle Piana, una piccola cittadina vicino a Salerno. A questo festival Gubitosi, che da 38 anni ne è il carismatico direttore artistico, dedicherà la vita: è inevitabile che la sua biografia e quella del festival si confondano. L’idea è quella di creare un punto d’incontro per il cinema dei ragazzi. I protagonisti sono proprio loro, bambini e ragazzi, che hanno la possibilità di guardare tanto cinema, discuterne, giudicarlo, entrare nei processi di produzione. I giovani giurati provengono da tutto il mondo e sono ospitati nella famiglie di Giffoni e dintorni. In pochi anni il festival passa da manifestazione locale ad evento di respiro internazionale, a cui via via aderiscono personalità di spicco, da Meryl Streep a François Truffaut, che nel 1982 lascia scritto: “Di tutti i festival del cinema, quello di Giffoni è il più necessario.” Seguiranno negli anni altri ospiti illustri, conquistati dalla possibilità di incontrare un pubblico giovane: Robert De Niro, Sergio Leone, Michelangelo Antonioni, Alberto Sordi… Il riconoscimento del Festival come evento unico produce un effetto inatteso: la creazione di un’alleanza internazionale fra Giffoni e altri partner pubblici e privati in varie parti del mondo. Giffoni World Alliance è oggi una rete presente a Hollywood e in Australia, Albania, Polonia e Dubai. Questo canale di comunicazione con il mondo ha consentito al festival di consolidare il proprio ruolo di agenzia internazionale della cultura giovanile. Il Festival è un cantiere permanente, non è mai fermo: nel 2000 accoglie altre discipline, come le arti figurative e la musica. Con la nascita della Cittadella del Cinema, il Festival si candida a diventare un centro di produzione culturale permanente, con uno staff di 150 persone. La Cittadella è la prima pietra di Giffoni Multimedia Valley, un progetto da 31 milioni di euro per la formazione e la produzione di opere destinate agli under 18 che prevede la realizzazione, fra le altre cose, di un campus-factory. Oggi il Festival ha cambiato nome: Giffoni Experience. Gli appuntamenti nell’arco dell’anno sono diventate dui, le categorie in concorso sono proliferate. Ma non è cambiato lo spirito originario, la voglia di fare l’impensabile e di architettare l’inaudito: richiamare gli occhi del mondo su una piccola cittadina di provincia, in un’area difficile e lontana dal mainstream.

 

Luigi Snichelotto – Musicista,Artista

Luigi Snichelotto, sin da piccolo manifesta passione per la musica ed inizia a cantare e suonare nelle band giovanili dell’area vesuviana, suonando il basso o la batteria, strumento che predilige, poi avvicinandosi alla chitarra ed al piano, con cui si accompagna. Inizia, poi, sostenuto dal M° Vincenzo Belfiore, ad avvicinarsi alla composizione ed ha sempre espresso questa sua creatività, sia per le musiche che per i testi, pur preferendo coltivare il proprio estro in forma “amatoriale”. E’ selezionato, con proprie composizioni o cover di brani famosi, nell’Archivio Sonoro della Canzone Napoletana presso la RAI ed è stato inserito nell’Enciclopedia della Canzone Napoletana, scritta dal giornalista Pietro Gargano.Luigi Snichelotto, è nato a Napoli, interprete ed autore, con passate esperienze discografiche ed attuali, imprenditore impegnato da anni nell’ambito culturale e sociale con una grande passione per la musica, la scrittura e la pittura, mezzi attraverso cui testimonia il proprio impegno.Insieme ad alcuni tra i migliori musicisti professionisti dell’area campana, inseriti nel “Luigi Snichelotto Ars Musica Ensemble”, propone spettacoli interessanti ed originali, frutto di ricerca artistica personale ed etnico – storica. L’intento è quello di far conoscere e divulgare una “meridionalità” diversa, lontano dagli stereotipi della “pizza-mandolino-Vesuvio”, una cultura, musica e tradizione che deve stimolare un nuovo approccio moderno e consapevole del ruolo che questo territorio e questa gente deve recuperare nella propria necessità di riscatto.

 

Discografia

  • . Omnia                                  per 4s Music, 2011, in precedenza
  • . Sindrome Popmantica
  • . Fenomeno Vulcanico       per Mediterranea Music Factory (dedicato a R Carosone)
  • . Narrazione Musicante

Ed un quinto disco, composto da brani inediti, cantautorali, che trattano vari temi cogenti, ecologia, ambientalismo ad alcune “fotografie” dell’attuale ambito sociale. Questo lavoro è programmato in uscita, in vinile, per il 2018.

In precedenza, un 45 giri pubblicato da ABICI (Bideri) Distribuzione RCA, dal titolo :

“Scala Reale” e “Noi due”.

 

Partecipazioni Televisive

Numerose partecipazioni a programmi televisivi, tra cui su :

  • . RAI UNO – 01/01/2011 – Programma “La Nave di Capodanno” da Bacoli
  • . RAI UNO – 08/08/2010 – Programma “Stessa spiaggia, stesso mare” da Ischia
  • . RAI UNO – 01/01/2010 – Prog. “Gran Galà di San Silvestro” dall’Ariston – Paestum
  • . RAI UNO – 01/01/2008 – Prog. “Gran Galà di Fine Anno” dal Castel Sant’Elmo NA
  • . RAI DUE – 27/07/2007 – Programma “Tintarella di Luna” da Capri
  • . RADIO RAI NA– 27/02/2013 – Programma “It’s now or never” Sede Rai di Napoli
  • . RADIO RAI NA – 21/01/2013 – Programma “Cantanapoli” Sede Rai Napoli
  • . RADIO UNO RAI – Suo brano inedito in onda nella trasmissione di M. Pergolani
  • . GOLD TV ITALIA – 08.01.2011 – Programma “Festival Italia in Musica” da Roma

 

Lello Cozzolino

Lello Cozzolino

Lello Cozzolino produttore discografico, musicista editore musicale e arrangiatore ideatore di format televisivi e radiofonici. Nel 1975 forma il gruppo “il DUBBIO”. Nel 1979 il gruppo “Antico Castagno”. Nel 1980 inizia la collaborazione con Delta Italiana ( RCA ) con Mario Simone e Paolo Dossena dalla quale scaturisce in una proficua collaborazione con Maurizio Monti.

Nel 1992 entra a far parte del format Sanremo Famosi poi Una voce per San Remo poi definitivamente “Accademia della Canzone di San Remo” fino al 1998 quando lascia.Dal 1993 al 1996 Produce il format radiofonico e Televisivo “MUSITALIA”. Dal 2000 svolge prevalentemente l’attivita di arrangiatore e talent scout

 

 

 

Enzo Russolillo

 Enzo RussolilloDa sempre nel mondo dello spettacolo. Presidente del Consorzio Gruppo Eventi che sigla importanti produzioni i tutta Italia.Con Miren International collabora nella gestione del Concorso Nazionale Miss Italia e nella produzione del Villaggio di Miss Italia. Da sette anni cura la logistica e la produzione tecnica del Premio David di Donatello e i Premi De Sica, grazie al rapporto di stima e fattiva collaborazione con il Presidente dell’Accademia del Cinema Gian Luigi Rondi. Logo CASA SANREMOfirme_russolilloHa progettato e realizzato nuove iniziative all’interno dei grandi eventi Italiani e Internazionali come Casa Taormina al Taormina Film Festival, Nastri d’Argento,Giffoni Lounge Experience al Giffoni Film Festival,Mouve Lounge experience al Roma Festival,Venezia Mouve Lounge,La casa di Miss Italia e Casa Sanremo al Festival della Canzone Italiana.

 

Enrico Bianchini

EnricoBianchini-sett07.g

Editore radiofonico dal 1978 al 2000, successivamente è rimasto nel settore come editore musicale, specializzandosi anche nelle produzioni artistiche e di spettacoli. Tra il 2004 e il 2007 è stato il produttore della trasmissione televisiva “Il Festival del Garda”, andata in onda per quattro anni consecutivi su Raidue. Da quella esperienza, grazie ai numerosi contatti sviluppati in tutta Italia, nascono due importanti progetti artistici. Nel 2006 il primo festival assoluto di bodypainting, l’arte di dipingere il corpo, diventato a tutti gli effetti il campionato italiano della “specialità”; nel 2007 il circuito dei Grandi Festivals Italiani, una sorta di federazione di concorsi musicali ‘locali’, con lo scopo di offrire ai migliori ragazzi di ogni evento una vetrina nazionale. Da questo principio, grazie all’amicizia nata con l’editore ligure Ilio Masprone, parte l’ultimo importante progetto ideato nato l’anno scorso e realizzato qualche mese fa: il “Sanremo Open Theatre”, evento collaterale al Festival della Canzone Italiana durante la settimana festivaliera. Un palco all’aperto in una delle piazze più importanti della città, dove giovani artisti da tutta Italia possono esibirsi in concerto nel corso delle cinque giornate, al cospetto di un pubblico di esperti del settore.

 

Walter Melchionda –  Musicista,cantante 

Diplomato in  recitazione presso Cinema fiction di Napoli. Ha partecipato a vari programmi televisivi come RAI 1
“Acqua calda” con Frassica e Faletti,RAI 2 in “Ci siamo” con Gigi Sabani.RAI 2
“Detto fatto” con Caterina Balivo. Canale 5 al super karaoke con Fiorello,
nella fiction di RAI 1  Enzo Tortora e  Riki Tognazzi,film ” Basilicata cost
cost” con Rocco Papaleo,” Programmone” su RAI Radio due con Nino Frassica, RAI
1 fiction ” Come a dopo”  con Frassica e Flavio Insinna, attore protagonista il
vigile Cotugno a “Un posto al sole” su RAI 3.

 

Nello Vivacqua, Musicista